13 Tecniche SEO Avanzate che non tutti conoscono

In quest’articolo voglio mostrarti 13 tecniche SEO avanzate che la tua concorrenza molto probabilmente non utilizza.

La SEO è sempre stata uno dei settori più ambigui del Web Marketing, pieno di teorie discordanti tra di loro ed un infinità di soluzioni, per questo ha sempre suscitato il mio interesse.

Prima di cominciare ad analizzare nel dettaglio queste tecniche ci tengo a fare una piccola premessa.

La SEO è morta?

Tecniche SEO avanzate

Che tu ci creda o no la SEO è fondamentale per avere successo sul web.

Il traffico organico è il migliore che tu possa mai ricevere ed oggigiorno funziona anche meglio di prima, sia perché i motori di ricerca stanno diventando sempre più intelligenti e sia perché moltissime aziende, sopratutto in Italia tendono a trascurare questo aspetto.

Molti sono riusciti a convincere se stessi che la SEO non sia più cosi rilevante e di conseguenza non la identificano più come una priorità.

La verità invece è che solo tramite tecniche SEO accurate riuscirete ad ottenere risultati solidi e duraturi.

Ogni secondo speso sulla SEO è un secondo speso bene.

Purtroppo di questi tempi la gente vuole tutto e subito e non ha tempo da dedicare a queste cose.

Il punto critico dove quasi tutti quelli che ci provano decidono di rinunciare, è quando realizzano di non essere in grado di battere la concorrenza.

Per questo voglio mostrarti alcune tecniche che ti aiuteranno in questa impresa.

13 tecniche SEO che non tutti conoscono

Iniziamo a vedere insieme ben 13 tecniche SEO avanzate che con tutta probabilità i tuoi competitors non utilizzano.

1. Espandi la tua presenza online

Come ti dicevo, i motori di ricerca stanno diventando pian piano sempre più intelligenti, ti seguono ovunque e percepiscono anche fin troppo bene la tua presenza sul web.

Del resto come potrebbero indicizzare in maniera ottimale i risultati, ignorando totalmente la tua presenza su altri network?

La “brand awareness” è sempre più un punto chiave nella SEO, di conseguenza è importante rendere il proprio brand il più popolare possibile sul web.

I social network sono sicuramente un ottimo punto di partenza. Non snobbare alcuni portali solo perché non sono così popolari, tutti possono generare traffico e tutti possono aumentare la tua autorità sul web.

Ovviamente cerca di essere attivo sulla maggior parte di loro e cerca di crearti un seguito, anche minimo.

Questa è una tecnica tanto semplice quanto efficace, testata da blogger e SEO autorevoli di tutto il mondo.

Oltre a ciò, consiglio di partecipare a discussioni su forum, gruppi e blog di settore. Lasciate un link verso il vostro sito per aggiungere valore alla discussione ogni qual volte se ne presenta l’occasione.

L’obbiettivo è quello di portare traffico sul proprio sito e fornire più vie d’accesso ai bot di Google.

2. Aumenta il CTR

Il CTR (click-through rate) è il rapporto tra il numero di impressioni e i click ricevuti.

Questo è in assoluto uno dei fattori più importanti per posizionare la vostra pagina tra le prime posizioni nella SERP.

Se il vostro sito non attira la giusta attenzione Google non può far altro che dare la precedenza ad altri.

Per aumentare il CTR è fondamentale ottimizzare al meglio i titoli e le descrizioni delle vostre pagine.

L’argomento è molto più vasto e complesso di quello che tu creda, per questo ho deciso di dedicargli un lungo e completo articolo che ho postato sul blog ufficiale di SEMRush, dagli un occhiata, non te ne pentirai.

3. Ottimizza il crawl budget

Cos’è il crawl budget?

Vi siete mai chiesti come faccia Google a scansionare le pagine del vostro sito web?

Bene, per crawl budget si intendono le risorse che Google decide di dedicare al vostro sito per assimilarne tutte le informazioni di cui a bisogno.

tecniche seo cosa sono

Anche qui l’argomento è molto più complesso del previsto, per questo gli ho dedicato un intero articolo chiamato: “Come ottimizzare il “Crawl Budget” di Google per la SEO

Ad ogni modo ecco alcuni consigli veloci:

  • Aumenta le prestazioni del tuo sito
  • Correggi i “crawl errors”
  • Elimina le pagine inutili o dannose
  • Aumenta il numero di backlink
  • Mantieni il tuo sito sempre aggiornato

4. Correggi gli errori di scansione (crawl errors)

Anche se spesso non si da troppo peso a questi errori, in realtà influenzano non di poco il vostro posizionamento nei motori di ricerca, sopratutto se ne sono parecchi.

Controllate sempre tramite la Search Console di Google se sono presenti errori di scansione nel vostro sito.

errori di scansione SEO

Fortunatamente sono sempre relativamente facili da risolvere.

Consiglio anche la letture dell’articolo scritto da MOZ riguardo la “correzione degli errori di scansione“.

5 .Ottimizza i link interni

Ok, questa è la mia tecnica preferita.

I link interni vengono spesso sottovalutati, ma in realtà hanno un potenziale non indifferente.

Le cose da dire a riguardo sono molte, in un case study che ho postato un pò di tempo fa ho dimostrato come i soli link interni mi hanno permesso di posizionarmi tra le prime posizioni per delle keyword molto interessanti.

Per provare ad essere brevi posso dire che:

“Linkare” ogni nuovo articolo ad uno vecchio correlato utilizzando degli “anchor text” contenenti la keyword (o sue varianti) della pagina che si vuole posizionare, farà si che si crei una solida e chiara struttura interna tale da potenziarne i benefici in termini SEO.

Provare per credere.

6. Ottimizza le Immagini

L’ottimizzazione delle immagini è sempre stato argomento di discussione quando si parla di “velocità del sito”. Il punto è che nonostante tutto ad oggi non tutti praticano quest’accortezza e chi lo fa non lo fa nel modo giusto.

Con l’avvento del mobile Google da molta importanza a questo fattore, è pretende che il vostro sito sia :

  • Veloce
  • Responsive
  • Touch Friendly

Le immagini devono avere le seguenti caratteristiche :

  • Dimensioni minime possibili (nei limiti della visualizzazione)
  • Un titolo completo ed attinente
  • Un attributo Alt inerente all’argomento (ma senza esagerare)

Altro consiglio extra: Utilizza immagini originali.

Google è in grado di riconosce l’origine delle immagini già presenti sul web, utilizzare quindi delle immagini originali darà maggior rilevanza alle tue pagine.

7. Usa la LSI (Latent Semantic Indexing)

La semantica latente è davvero molto potente per la SEO e veramente in pochi la utilizzano, forse è una delle tecniche SEO avanzate migliori.

LSI è il processo con il quale i motori di ricerca identificano tutte le altre parole/frasi attinenti alla parola chiave. In altre parole scova i sinonimi.

In un articolo di 800/1000 parole, invece di ripetere decine di volte la parola chiave provate ad usare dei sinonimi o comunque termini affini.

Questo agli occhi di Google sono segni positivi per identificare un contenuto di qualità.

Ecco un piccolo trucco per utilizzare la semantica a vostro vantaggio:

Per ogni parola chiave che scegliete, verificate tutte le keyword correlante posizionate in fondo ai risultati di ricerca e cercate di utilizzate tutti i termini aggiuntivi nella pagina/articolo che volete posizionare.

seo marketing

Se la parola da aggiungere è troppo distante dall’argomento chiave, scrivete un nuovo articolo che andrete a “linkare” a quello principale.

Fidatevi, questa pratica darà una spinta non indifferente alla vostra pagina.

8. Crea un App

Probabilmente penserai che sono pazzo, ma fidati, anche questo influenzerà la SEO del tuo sito web.

Lo so è una soluzione costosa, ma se potete permettervela, non esitate.

Come fa una App ad influenzare la SEO?

Semplice, Google da poco ha iniziato ad indicizzare le app tramite il “Firebase App Indexing“, difatti non è raro imbattersi in risultati che consigliano il download di app mobile nei motori di ricerca.

Tutto questo non farà altro che aumentare la vostra presenza e la vostra autorità sul web.

9. Spia i tuoi competitors

SEO tools

Ok, questo è un vecchio trucco, ma sempre valido.

Spia la tua concorrenza, sopratutto quelli che hanno avuto successo di recente. Esistono tanti tool gratuiti per farlo, tramite loro potrete entrare in possesso di tantissime informazioni tra cui la provenienza dei loro backlinks.

Alcuni tools interessanti sono SeoZoom e SemRush.

Per approfondire il discorso link building ti consiglio di leggere il mio articolo dedicato.

10. Correggi i “broken links”

ottimizzazione seo

Usare parecchi link (senza esagerare ovviamente) nei vostri articoli è sempre una buona cosa, purtroppo però con il tempo alcuni link potrebbero puntare verso pagine non più esistenti.

Quando il numero di questi link diventa eccessivo, Google potrebbe prenderli in considerazione durante la valutazione del vostro sito/articolo.

Quindi è sempre cosa buona e giusta correggere questi link e per farlo vi consiglio di farvi aiutare da un tool chiamato Screaming Frog.

11. Ottimizza il codice del tuo sito

Ottimizzare il codice vuol dire correggere eventuali errori ed eliminare le parti non necessarie.

Se il codice del vostro sito presenta troppe falle, questo potrebbe influenzare non di poco sia le prestazioni che la SEO, quindi il mio consiglio è quello di controllare sempre la qualità del codice. 

Per farlo esistono parecchi strumenti, uno di questi è GTMetrix che verifica le prestazioni di una pagina web e tutti gli eventuali problemi.

Un altro strumento invece è quello messo a disposizione dal W3 sia per il markup del vostro sito e sia per i CSS.

Questa tecnica SEO è sempre un pò trascurata.

12. Partecipa a siti di domanda e risposta

Partecipare a siti di domanda e risposta come Yahoo answers può aiutare il vostro sito sotto diversi punti di vista.

Il mondo è affamato di conoscenza e ci sono fin troppe domande senza una risposta li fuori

Partecipando a queste discussioni proponendo soluzioni valide lasciando il vostro link nel commento può aiutare ad aumentare il traffico e l’autorità del vostro sito.

Ovviamente state sempre attenti a non essere etichettati come spammer, altrimenti gli effetti sarebbero opposti.

13. Inserisci dei contenuti multimediali

I video sono in costante crescita. Fare dei video di qualità e metterci la faccia non è sempre facile, ma posso garantirvi che poterà dei risultati non indifferenti.

video blog seo

Inserendo dei video all’interno delle pagine che vorrete posizionare aumenterete drasticamente il tempo di permanenza e questo è un segnale veramente rilevante per Google.

Conclusioni

La SEO è più viva che mai.

Oltre a queste 10 tecniche, voglio darti un ultimo ma fondamentale consiglio.

Se vuoi avere successo in questo campo, inizia a trattare Google come un essere umano e non come un robot, perché è quella la strada che hanno intenzione di prendere.

Pensa a quello che fanno e vogliono gli utenti, infondo la risposta è tutta li.

Se ti comporterai in questo modo non avrai più nemmeno bisogno di correre dietro agli aggiornamenti dell’algoritmo. I tuoi contenuti con il tempo saranno sicuramente valutati positivamente.

 

Fabio Wild

Il mio nome è Fabio Wild, classe 1985, Blogger ed esperto in Marketing Digitale da ormai una vita. Sin da subito ho capito che il futuro sarebbe stato online ed oggi aiuto persone e aziende a crescere sul web. Se vuoi conoscere meglio la mia storia ti rimando alla sezione "Chi Sono".

Potrebbe interessarti anche:

Article Marketing e SEO – Ne vale la pena? Oggi cari amici parleremo di Article Marketing e i rispettivi vantaggi a livello SEO. Cosa? Non sai cos'è l'article marketing e come funziona? Allora eccoti un bel paragrafo dedicato con tanto di t...
Tecnica dei link interni – Analisi e Risultati Cari amici, oggi voglio condividere con voi un piccolo esperimento SEO che ho messo in atto qualche mese fa e che ha portato alla luce dei risultati veramente interessanti. Avrei voluto scrivere pr...
Keyword Research – Dominare le keyword a coda lunga Essere primi su Google è il sogno di ogni persona che si occupa di SEO, ma come fare per apparire in vetta al motore di ricerca? In questa guida vedremo molti aspetti a volte sottovalutati e cerche...

3 pensieri su “13 Tecniche SEO Avanzate che non tutti conoscono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.