Home » Affiliate Marketing » Affiliate Marketing – Cos’è e Come Iniziare – [Guida 2021]

Affiliate Marketing – Cos’è e Come Iniziare – [Guida 2021]

In questo articolo ti spiegherò in maniera dettagliata cos’è l’affiliate marketing e come iniziare a guadagnare tramite esso.

Preparati in quanto scoprirai un mondo totalmente nuovo che molto probabilmente non avevi mai considerato prima.

Al termine di questa guida avrai tutte le informazioni di cui hai bisogno per cominciare nel modo giusto.

Cos’è l’Affiliate Marketing?

L’affiliate marketing sostanzialmente ti consente di guadagnare una commissione promuovendo prodotti di altre aziende.

L’affiliato è un rivenditore che guadagna una commissione per ogni prodotto che riuscirà a vendere, un pò come accade per i rivenditori offline, ovvero quelli porta a porta o quelli nei call center. Lo so, non sembra molto allettante, ma fidati, online è completamente diverso.

Le parti coinvolte in questo mercato sono 3.

  1. L’advertiser, ovvero colui che mette a disposizione l’annuncio
  2. Il publisher ovvero colui che promuove l’annuncio
  3. Il consumer ovvero l’utente finale

Affiliate Marketing

Il bello delle affiliazioni è che alla fine ci guadagnano tutti!

  • Tu sei contento perché hai guadagnato la tua commissione
  • L’azienda è contenta perché ha effettuato una vendita o ricevuto un nuovo contatto
  • L’utente è contento perché grazie a te ha trovato quello che stava cercando

Fare affiliate marketing non vuol dire solo promuovere e vendere prodotti creati da altri, ma potresti essere anche tu stesso a mettere un tuo prodotto in affiliazione.

Mi spiego meglio:

Se ad esempio hai creato un info-prodotto, come ad esempio un video corso, puoi decidere di condividerlo su di un network di affiliazione e permettere agli altri di venderlo in cambio di una commissione. Anche questo vuol dire fare affiliate marketing.

Tranquillo, capirai tutto continuando la lettura.

Questo lavoro si divide sostanzialmente in 2 parti :

  • Il merchant ovvero la persona che crea il prodotto
  • L’affiliato ovvero la persona che promuoverà il prodotto

affiliate marketing italiaPS. Uso principalmente termini in inglese in quanto sono quelli che troverai maggiormente scritti in giro per il web.

Il merchant mette a disposizione un prodotto da vendere tramite il proprio sito o tramite un network di affiliazione (vedremo più avanti di cosa si tratta) il quale genera un link che termina con una referenza (ref=”codice-affiliato”).

link di affiliazione

Quella referenza sta ad indicare che qualsiasi utente inizii a navigare sul sito del merchant tramite quel link, lo farà a nome dell’affiliato, il quale guadagnerà una commissione su ogni eventuale acquisto/azione.

L’unica cosa che il publisher dovrà fare, è quella di promuovere con tutti i mezzi a sua disposizione quel link.

Sulla carta è tutto molto semplice, nella pratica un pò meno, in quanto senza delle fonti di traffico rilevanti, sarà difficile portare a casa delle commissioni considerevoli nel tempo, ma non preoccuparti, in questa guida ti mostrerò tutto quello di cui hai bisogno.

Le fonti di traffico possibili sono diverse e le vedremo a breve, prima però voglio spiegarti perché cominciare a fare affiliate marketing può rivelarsi un ottima idea.

4 Motivi per fare Affiliate Marketing

affiliate marketing come iniziarePer capire meglio cos’è l’affiliate marketing e come funziona, proviamo ad esaminare tutti i vantaggi di questo fantastico mondo.

Le affiliazioni sono un ottimo modo per guadagnare online, sia per chi è agli inizii, che per chi è già esperto nel settore.

Ecco una breve lista dei principali motivi:

1. Iniziare è facile

Da affiliato non hai bisogno di creare nulla, dovrai semplicemente vendere un prodotto già esistente, questo ti farà risparmiare molto tempo e denaro.

Iniziare a lavorare come affiliato è estremamente semplice, basta iscriversi al programma di affiliazione del prodotto che si desidera promuovere, ed ottenere il link identificativo del tuo account, il quale traccerà tramite dei cookie tutti i movimenti dell’utente.

In sostanza:

  • Non dovrai spendere tempo e soldi per creare un prodotto
  • Non dovrai comprare prodotti fisici, ne tantomeno avere un magazzino dove conservarli
  • Non avrai bisogno di gestire un eCommerce ed eventuali pagamenti
  • Non dovrai occuparti dell’assistenza clienti

Sostanzialmente il tuo unico compito sarà quello di riuscire a portare del traffico di qualità sulla landing page del prodotto, affinché l’utente effettui una conversione.

Tramite le affiliazione potrai guadagnare commissioni anche superiori al 70%, dipende molto dalla tipologia di prodotto e dal network.

2. È facile crescere

Non dovendo creare personalmente il prodotto da vendere, è estremamente facile testare diverse soluzioni e trovare quella che più fa al caso tuo.

In più potrai avviare anche più campagne allo stesso tempo e dedicare tutte le tue energie alla promozione.

3. Non ci sono limiti di accesso

Per iniziare a lavorare in questo campo non sono richieste esperienze o abilità pregresse.

Certo, essere web designer o web marketer esperti sicuramente ti avvantaggerà non poco sulla concorrenza, ma posso garantirti che moltissimi affiliate marketer di successo sono partiti da zero, basta solo molto impegno e perseveranza.

Imparerai ad ottimizzare al meglio le tue campagne sul campo. Sicuramente all’inizio non otterrai i risultati sperati, ma ad ogni errore avrai una maggiore consapevolezza sul giusto percorso da seguire.

Le uniche competenze richieste per poter cominciare sono:

  • Utilizzo base del computer ed internet
  • Determinazione e perseveranza
  • Capacita di apprendimento
  • Pazienza…molta pazienza

4. Spese iniziali minime

Uno dei benefici maggiori dell’affiliate marketing sono i costi di partenza. Non hai bisogno di grandi quantità di denaro per poter iniziare.

In sostanza ti serviranno circa 10 euro per un dominio e 50 euro per lo spazio web. Io solitamente consiglio SiteGround (leggi la mia recensione).

Paradossalmente potresti fare affiliate marketing anche senza sito, semplicemente sfruttando i social media, ma oggigiorno non è più cosi facile guadagnare somme di denaro rilevanti a lungo termine utilizzando solo questi strumenti.

Come avere successo nell’affiliate marketing

Per capire al meglio come iniziare nell’affiliate marketing dobbiamo precisare alcuni punti.

Esistono tante piccole fasi più o meno importanti durante il processo di vendita, che possiamo racchiudere in 4 step fondamentali.

nicchia di mercato

1. Scegli una nicchia

La prima cosa in assoluto da fare è quella di scegliere la tua nicchia.

Una nicchia è una piccola parte di un mercato più grande, dove magari sei specializzato.

Non scegliere argomenti troppo vasti o vari, diminuiranno drasticamente le tue probabilità di successo. Cerca di essere il più specifico possibile, alle persone piacciono i siti specializzati, li trovano più affidabili e degni di attenzione.

Più la nicchia sarà specifica, meglio è, ricordalo sempre.

Ultimo consiglio: Cerca una nicchia sempreverde, ovvero che duri nel tempo, evita mode transitorie o ad effetto limitato.

ricerca di mercato

2. Analisi di mercato

Scelta la nicchia, la seconda cosa da fare è quella di trovare il prodotto da promuovere e valutare tramite analisi di mercato accurate se il prodotto da te scelto sia effettivamente ricercato dalle persone e se di conseguenza può generare dei guadagni.

Per farlo potrai effettuare delle ricerche su Google e valutare la concorrenza.

Verifica anche se sono presenti degli annunci pubblicitari all’interno dei risultati di ricerca. Se le persone investono in quel settore, vuol dire che c’è mercato.

crea un sito wordpress

3. Costruzione di un sito web

Scelto il prodotto, dovrai costruire un intero sito specializzato intorno ad esso, oppure sviluppare una landing page, ovvero una pagina di vendita.

Io solitamente utilizzo il CMS WordPress per la creazione e la gestione dei miei siti.

Purtroppo non basta avere un semplice sito web per poterti garantire delle vendite, il tutto dovrà essere ottimizzato al meglio al fine di convincere l’utente ad effettuare un acquisto.

Esistono diverse tecniche per aumentare le probabilità di successo del tuo sito, per iniziare potresti dare un occhiata al mio articolo che spiega come aumentare le conversioni di una landing page.

affiliazioni siti

4. Attrai visitatori sul tuo sito

Nessun visitatore = Nessuna vendita.

Ovviamente avrai bisogno di generare del traffico costante sul tuo sito. Le fonti di traffico possibili sono molteplici, di seguito scoprirai quali..

Fonti di traffico

Ovviamente una volta creato il tutto, avrai bisogno di generare quanto più traffico possibile verso il tuo sito e quindi verso i tuoi link di affiliazione.

Bene, ecco le principali fonti di traffico a cui potrai attingere:

1. Search engine optimization (SEO)

La migliore tecnica per attirare traffico organico, ovvero in maniera naturale e gratuita è la SEO.

Usando tecniche SEO avanzate riuscirai ad ottimizzare il tuo sito web in modo tale che i motori di ricerca si accorgano di te e mostrino il tuo sito tra le prime pagine dei risultati di ricerca per determinate parole chiave.

PRO: è gratis e può attrarre molti visitatori di altissima qualità nel tempo

CONTRO: Non è facile, sopratutto per alcune nicchie ed è sostanzialmente un metodo lento, non vedrai risultati nell’immediato.

Per l’occasione ho realizzato una guida estremamente avanzata di oltre 300 pagine su come ottimizzare un sito per i motori di ricerca chiamata SEO Master.

 

2. Social Media

I social network come Facebook, Instagram o YouTube, sono diventati una costante nella vita di ognuno di noi. Riuscire a creare una solida presenza sui social può portare non pochi vantaggi.

PRO: Grande potenziale e traffico gratuito, sopratutto se si riescono a creare dei contenuti virali.

CONTRO: La parte più difficile è proprio quella di riuscire a creare una solida e autoritaria presenza sui social e di conseguenza contenuti virali.

3. Email Marketing

L’email marketing ad oggi è una delle strategie più funzionali in assoluto, se riuscirete a generare una lista di contatti (email) rilevante e di qualità otterrete grandi risultati.

In questo modo saremo noi a decidere come e quando contattare i nostri utenti e vendere risulterà molto più semplice.

Ovviamente per organizzare, catalogare e automatizzare tutto questo processo avremo bisogno di una piattaforma di email marketing, come ad esempio GetResponse (una delle migliori qualità).

Leggi anche: “Come fare Lead Generation

PRO:: Una ampia lista di contatti attinenti alla tua nicchia convertono molto più di migliaia di visite sul tuo web.

CONTRO: Non è facile creare una lista considerevole di contatti di qualità e comunque richiede tempo e pazienza

4. Traffico a pagamento

Questa è sicuramente la fonte di traffico preferita dalla stragrande maggioranza dei marketer.

È un metodo veloce ed efficace.

Consiste sostanzialmente nel creare degli annunci pubblicitari a pagamento tramite i social, motori di ricerca o banner, che invoglino l’utente a cliccare ed accedere alla tua offerta. Di norma riceverai un addebito ogni qual volta un utente cliccherà sul tuo link.

Gli strumenti per generare del traffico a pagamento sono innumerevoli, i più famosi sono sicuramente Google Ads e Facebook Ads.

Facebook Ads

Quasi tutti gli strumenti in giro per il web ti permettono di targettizzare gli utenti, ovvero filtrare solo quelli potenzialmente interessati al tuo prodotto.

PRO: Puoi ottenere del traffico di qualità in maniera immediata, in più una volta verificato il potenziale di un annuncio, potrai scalare la campagna e guadagnare di più, pagando di più.

CONTRO: Ovvio, ti servono soldi da investire!

Network di affiliazione

Un network di affiliazione è quello strumento che fa da tramite tra il merchant ed il publisher.

Se hai intenzione di mettere il tuo prodotto in affiliazione, lascia che sia il network ad occuparsi della gestione dei pagamenti e della generazione di link per l’affiliato, risparmierai tempo e denaro, inoltre il network ti darà molta visibilità in più.

Gli affiliati invece spesso si recano su questi network sia per comodità, in quanto possono avere più offerte a disposizione da scegliere, sia perché alcune aziende danno l’esclusiva ad un determinato network per le vendita del loro prodotto.

Ecco alcuni esempi di famosi networks :

Amazon, Rakuten, ClickBankMaxBounty

Leggi anche “I migliori programmi di affiliazione

Corso di Affiliate Marketing

Se hai intenzione di fare sul serio in questo campo, allora ti consiglio vivamente di accedere al corso online di Luca Tornabene e Matteo Olla, uno dei corsi online più avanzati d’Italia dove potrai apprendere in termini pratici come fare affiliate marketing e cominciare a guadagnare sul serio.

 

Conclusioni

Bene, in quest’articolo abbiamo capito in maniera più o meno dettagliata cos’è l’affiliate marketing e come funziona. Sicuramente un percorso affascinante che può portare enormi guadagni senza grandi investimenti.

Ovviamente non è tutto così facile come sembra, gli ostacoli che incontrerai durante il percorso saranno tantissimi, ma con la giusta strategia e determinazione potrai raggiungere il tuo obbiettivo.

12 commenti su “Affiliate Marketing – Cos’è e Come Iniziare – [Guida 2021]”

  1. Antonio Fasanella

    Salve, la pagina mi ha davvero incuriosito e mi ha impressionato la qualità con la quale è stata scritta. Detto ciò volevo chiedere se si può iniziare da minorenni. Grazie in anticipo

  2. Perdonami se ti disturbo, vorrei farti un’ultima domanda: è possibile sapere la quantità di un prodotto? Ad esempio se faccio affiliazione con Amazon e promuovo un loro prodotto, come faccio a sapere quando sta per finire e quindi se ci sono pochi pezzi di quel prodotto non mi converrà più lanciare una campagna facebook ads o una Google adwords, perché se i pezzi sono pochi i guadagni che potrò raggiungere non saranno superiori agli investimenti. Quindi ti chiedo: è possibile conoscere in anticipo la quantità di un prodotto? Infine vorrei chiederti se spendere 5 euro al giorno per un mese con le facebook ads basti a lanciare un prodotto in affiliazione per me che parto da zero e non posso spendere grossi capitali. Grazie in anticipo per la risposta e perdona il disturbo.

  3. Grazie del consiglio. So che su Facebook è importante soprattutto che l’inserzione sia pertinente ma pensavo che alla fine guardassero ai soldi che gli vengono offerti. Si vede che mi sbagliavo. In questi giorni cercherò di farmi una cultura in merito, trovando materiale in rete. Grazie per la dritta!

  4. Vorrei sapere una cosa: considerando che a mio parere (ma potrei sbagliarmi), gli strumenti più potenti per fare marketing sono le Facebook ads e le Google Adwords e considerando che quando si tenta di usarli si partecipa ad un asta, questo non causa il fatto che solo in pochi potranno vincere l’asta ed usare questi metodi? Se parto con un budget di 300 o al massimo 500 oppure 1000 euro penso che per me sarà impossibile sfruttare le facebook ads o le Google Adwords perché perderei le aste. Quindi l’affiliate marketing alla fine è profittevole solo per chi ha grandi budget da destinare al marketing, o sbaglio? Posso partire, con un piccolo budget di 300 euro o al massimo 500 euro, per il marketing e sperare di farcela? Credo che la risposta sia no, o sbaglio?

    1. Ciao Antonio, Facebook e Google funzionano diversamente e non in maniera così banale, sono molti i fattori coinvolti, non solo il budget che si è disposti a spendere. Risulterebbe troppo lungo da spiegare qui, ma fidati che puoi raggiungere discreti risultati anche spendendo 5/10€ al giorno.

  5. Salve, vorrei farvi una domanda: vorrei sapere se oggi il mercato è saturo ovvero visto che ci sono migliaia di persone che fanno affiliate marketing potrebbe anche essere che non ci sia più possibilità di successo per chi come me vuole incominciare da adesso e parte da zero esperienze, è così o sbaglio? Inoltre vorrei sapere se per fare affiliate marketing sia necessario avere un blog affermato o un sito web molto popolato perché so che è molto difficile creare blog o siti web di successo.

    1. Ciao Antonio. L’affiliate marketing in sè non può saturare, dipende tutto dal prodotto che vuoi promuovere e la rispettiva nicchia di mercato. Ad ogni modo, ti garantisco che con le giuste tecniche di marketing è possibile tranquillamente guadagnare cifre anche rilevanti, a priori del mercato. Riguardo al blog no, non è necessario, puoi anche promuovere delle pagine di vendita tramite sistemi di advetisement come Facebook Ads.

  6. Ciao Fabio,
    quali strumenti si posso usare per fare un’analisi di mercato e trovare la nicchia più giusta?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.